Gli strumenti di sostegno economico
Sito realizzato da CNA
Associazione di Bologna
www.bo.cna.it
Area riservata
La sottoscrizione del trattato di Kyoto da parte dello Stato italiano ha rafforzato l’attenzione generale ai temi del risparmio energetico e della produzione di energia da fonti rinnovabili come linee di intervento con cui ridurre l’emissione di gas climalteranti.
Con il successivo pacchetto clima europeo, noto anche come 20 20 20, sono ulteriormente rafforzate le politiche per promuovere un uso migliore dell’energia e la produzione energetica da fonti rinnovabili.

Il tema, sempre più urgente, è caro anche agli operatori finanziari (società di leasing e banche) che, consapevoli dell’importanza della questione energetica e del ruolo sempre più importante che questa stà ricoprendo, mettono a disposizione della propria clientela prodotti appositamente creati per sostenere investimenti di miglioramento energetico. La convenienza è data non solo dalle condizioni contrattuali di tasso, ma anche dai periodi di rimborso (solitamente più lunghi rispetto ad altri tipi di investimento, pertanto con rate di importo ridotto).

Gli strumenti di sostegno economico nel tempo resi disponibili come incentivo alla diffusione delle cosiddette tecnologie energetiche pulite sono stati di differenti tipologie, nella costanza dell’obiettivo finale di rendere conveniente e fattibile in tempi brevi gli investimenti nelle fonti rinnovabili o in interventi mirati alla riduzione dei consumi energetici. Oltre ai contributi in conto capitale, che consentono di abbattere i costi di acquisto degli impianti tramite un rimborso riconosciuto in percentuale su quanto speso, possono essere proposti contributi in conto interesse che riducono gli oneri finanziari dei mutui bancari accesi. Altri incentivi applicati negli anni sono stati di natura fiscale (detrazioni di imposta proporzionali alle spese sostenute) e di natura negoziale (quali le tariffe incentivanti per la vendita e lo scambio sul posto di energia elettrica, i certificati verdi ed i certificati bianchi).


Scheda Tipo di investimento sostenuto Beneficiari

Detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente AGGIORNAMENTO 2018

Scheda di sintesi
Investimenti per la riqualificazione energetica degli immobili (interventi di riqualificazione globale; isolamento pareti,coperture, solai; sostituzione infissi; installazione schermature solari; installazione di caldaie a condensazione classe A e superiori, pompe di calore ad alta efficienza, pompe geotermiche, generatori di aria calda a condensazione, generatori a biomassa, scaldacqua a pompa di calore; microcogeneratori; installazione di pannelli solari termici; interventi condominiali combinati di riqualificazione energetica e sicurezza sismica) Privati e imprese
Fondo Energia: finanziamenti agevolati per lo sviluppo della green economy.

Scheda sintetica del fondo energia
Investimenti per progetti di efficientamento energetico e produzione di energia da fonti rinnovabili. APERTO BANDO 2018: domande fino al 5 maggio PMI dell'Emilia Romagna di settori ATECO identificati (vedi il dettaglio nella scheda di sintesi)

Contributi regionali conto capitale per la realizzazione di diagnosi energetiche e sistemi di gestione dell'energia.

Scheda sintetica bando regionale
Sostegno alle spese per realizzare diagnosi energetiche e sistemi gestione energia. BANDO CHIUSO PMI dell'Emilia Romagna non energivore

Incentivazione piccoli interventi di efficienza energetica e sfruttamento fonti rinnovabili per usi termici (NUOVO Conto Energia Termico) - MISURA VALIDA DAL 31 MAGGIO 2016

scheda di sintesi
Allegato I_requisiti e incentivi interventi e Allegato II_calcolo degli incentivi
realizzazione di interventi per il risparmio energetico e/o la produzione di energia termica da fonti rinnovabili Pubbliche Amministrazioni e Soggetti Privati (persone fisiche, condomini, soggetti titolari di reddito di impresa
Nuova Sabatini: misure per l'acquisto di beni strumentali
Scheda di sintesi
Finanziamenti per l'acquisto di beni strumentali (compresi impianti fotovoltaici) PMI
Incentivi per la produzione di Energia Elettrica da altre FER (no solare)
Scheda sintetica meccanismo tariffe omnicomprensive

Produzione di energia elettrica da impianti alimentati da fonti rinnovabili

fino a dicembre 2012

Produttori di energia elettrica da:
  • impianti eolici fino a 200 kW di potenza
  • impianti alimentati con altre tipologie di fonti rinnovabili (esclusa la fonte solare) fino a 1 MW di potenza
Scheda di sintesi meccanismo tariffe/incentivo in vigore dal 1/1/2013
Regole applicative incentivi rinnovabili elettriche
Valore tariffe incentivanti per 2015 e 2016

Produzione di energia elettrica da impianti alimentati da fonti rinnovabili

da gennaio 2013

Metodi di scambio sul posto per l'energia elettrica da fonti rinnovabili Nuovo meccanismo attivo dal 1° gen 2013 Installazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e impianti di cogenerazione ad alto rendimento Imprese e privati ubicati nel territorio nazionale che utilizzano impianti alimentati con fonti energetiche rinnovabili o impianti di cogenerazione ad alto rendimento con potenza fino a 200 kW
Certificati bianchi
Scheda di sintesi del meccanismo Interventi per il conseguimento di risultati di risparmio energetico Società operanti nel settore dei servizi energetici incluse le imprese artigiane e le loro forme consortili che hanno come oggetto sociale (anche non esclusivo) l'offerta di servizi energetici integrati per la relizzazione e l'eventuale successiva gestione degli interventi


link utili: